6° Stormo

6 stormo image 38
6 stormo image 39

156° Gruppo

 

 

"Le Linci"

6 stormo image 40
Il 156° Gruppo Autonomo Caccia Terrestre fù costituito il 20 Gennaio del 1941 sulla base di Comiso in provincia di Ragusa, e venne inquadrato nel 23° Nucleo Caccia Terrestre. Il Gruppo ricevette dei velivoli CR 42 e con questi velivoli partecipò nel Mediterraneo centrale ad azioni di scorta agli aerosiluranti e di interdizione aerea, nell’aprile dello stesso anno venne sciolto.
Il primo di febbraio del 1953 il Gruppo viene ricostituito sulla base aerea di Ghedi (Brescia) in seno alla 6^ Aerobrigata, suddiviso in due squadriglie la 381^ e la 382^, il Gruppo era dotato di velivoli F 84F, condusse la propria attività operativa ed addestrativa sulla base di Ghedi fino al 1 Giugno 1966 quando fu trasferito nella nuova sede di Gioia del Colle presso Bari, il 156° Gruppo è chiamato in questa nuova fase a formare il neo costituito 36° Caccia Intercettori, operazione che avviene insieme al 12° Gruppo Intercettori. Dopo quattro anni dall’arrivo a Gioia del Colle il Gruppo viene dotato di nuovi velivoli F104S Starfighter, con i quali per oltre una decade svolge le missioni di difesa dello spazio aereo e di interdizione al suolo.
Il 18 giugno del 1984 con l’arrivo da Ghedi dei primi cinque Tornado IDS il “vecchio” Starfighter viene sostituito dal nuovo Caccia Bombardiere e grazie alle caratteristiche specifiche del nuovo velivolo si consolidano i ruoli di CBOC (Caccia Bombardiere Ognitempo Convenzionale) e nel ruolo TASMO (Tactical Air Support for Maritime Operations), specialmente nel ruolo di supporto alle operazioni navali il 156° Gruppo acquista una peculiarità propria, i Tornado del 156° per operare nella missione antinave hanno utilizzato il missile Kormoran fino alla sua radiazione dall’arsenale dell’Aeronautica Militare e mantengono comunque questa specialità utilizzando armi Stand Off (armi impiegate a distanza dall’obbietivo).
6 stormo image 41
6 stormo image 42
Il Tenete Colonello Pilota Federico Fedele è nato a Vittorio Veneto (Treviso) il 16 gennaio 1969.
Laureato in Scienze Aeronautiche presso l’Università di Napoli, è insignito delle Medaglie di Anzianità di Servizio e di Lunga Navigazione, delle Medaglie NATO per le operazioni in Ex Yugoslavia e Kosovo, della Croce commemorativa per la missione militare di pace in Bosnia e del Distintivo per il personale degli equipaggi di volo che ha partecipato ad azioni belliche specialità caccia.
L’ingresso in Aeronautica Militare avviene nel 1989 frequentando il Corso Leone IV dell’Accademia Aeronautica, nel 1994 ottiene il brevetto di Pilota Militare presso la scuola ENJPT (Euro NATO Joint Jet Pilot Training) a Sheppard (Texas) negli Stati Uniti.
Nel 1995 dopo aver frequentato il corso pre-operativo sul velivolo G 91T ad Amendola e successivamente il corso di conversione sul Tornado presso la scuola Tri-Nazionale TTTE (Tri-national Tornado Training Establishement) di Cottesmore in Inghilterra viene assegnato al 156° Gruppo del 36° Stormo di Gioia del Colle (Bari), presso il 36° Stormo consegue la Combat Ready nel ruolo Caccia Bombardiere. Nell'ambito del 156° Gruppo ha comandato la 382^ Squadriglia e ha ricoperto gli incarichi di Capo Nucleo Addestramento, Capo Nucleo Operazioni e di Capo Sezione Operazioni, partecipando alle Operazioni Deny Flight e Allied Force.
Nel dicembre del 1998 frequenta il 266° CTI (Corso Istruttori) su velivolo Tornado, successivamente frequenta il Corso Normale presso la Scuola di Guerra Aerea di Firenze nell'anno accademico 2000.
Nel dicembre del 2005 frequenta il 41° Corso Sicurezza Volo e nel maggio 2007 il 6° Corso Comando presso l’ISSMA di Firenze.
Il 30 luglio 2007 diventa Comandante del 156° Gruppo ancora in quel di Gioia del Colle e ha l’onore nel luglio del 2008 di “portare” il “suo” Gruppo di Volo alle dipendenze del 6° Stormo a Ghedi.
L’8 di febbraio del 2009 subentra al Comandante De Angelis (154° Gruppo) al comando della Task Group Devil (Gruppo di Tornado rischierato in Afghanistan).
Il Tenente Colonello Fedele ha totalizzato oltre 2.900 ore di volo complessive di cui 2.500 su velivolo Tornado.
6 stormo image 43
6 stormo image 44
Molte sono le operazioni condotte dagli uomini del 156° tra cui elenchiamo le più importanti, tra il 1990 e il 1991 partecipano al conflitto nel Golfo Persico nell’ambito dell’Operazione Locusta contribuendo alla liberazione del Kuwait. Tre anni più tardi i Tornado delle Linci partecipano attivamente alle operazioni NATO in ex Jugoslavia “Sharp Guard”, “Deliberate Guard” e “Deliberate Force”. In epoca recente (1999) i Tornado di Gioia del Colle hanno partecipato all’operazione “Allied Force”, sempre della NATO, con missioni di bombardamento in Serbia e Kosovo per ricondurre al tavolo delle trattative la delegazione serba capeggiata da Slobodan Milošević.
Oltre alle missioni di guerra gli uomini e mezzi del 156° Gruppo sono stati quotidianamente impegnati in una intensa attività addestrativa che li ha visti operare fianco a fianco degli altri reparti di volo italiani dell’Aeronautica Militare, della Marina e dell’Esercito, ed inoltre anche forze aeree straniere nell’ambito di esercitazioni ed operazioni reali multiforme ed internazionali.
Proprio in ambito internazionale numerose sono le esercitazioni a cui “Le Linci” hanno partecipato con cadenza regolare, tra le tante basta citare quelle appena concluse: TLP (Tactical Leadership Programme), Anatolian Eagle (Turchia), Autumn Flag (Romania) e Spring Flag in Sardegna.
Oggi il 156° Gruppo è anche parte integrante della NRF (NATO Responce Force), una forza tecnologicamente avanzata, flessibile, interoperabile e sostenibile che include forze di terra, mare ed aria.
Il presente inizia il primo di luglio del 2008 quando il 156° Gruppo dopo una parentesi lunga 42 anni torna a Ghedi sotto le ali del 6° Stormo per ricominciare il discorso interrotto nel 1966. In questi sei mesi dall’arrivo a Ghedi il reparto di volo a terminato il dispiegamento sulla nuova base, e nonostante qualche problema logistico l’attività di volo non ha avuto alcuna flessione, questo a valso la capacità del Gruppo di acquisire oltre al ruolo di “Strike” la capacità “Recce” di ricognizione aerea.
Negli ultimi 20 anni i Tornado IDS del 156°Gruppo hanno effettuato oltre 60.000 ore di volo in attività addestrative e operative.
6 stormo image 45
6 stormo image 46
6 stormo image 47

 English translation

work in progress