51° Stormo

51 stormo image 32
51 stormo image 33
Il Gruppo Efficienza Aeromobili è stato costituito il primo ottobre del 2005 come evoluzione del GMV (Gruppo Manutenzione Velivoli), la nascita è frutto di un accorpamento di vari enti manutentivi che sino a quel momento operavano in modo autonomo sotto i rispettivi Gruppi.
Questa costituzione avviene in due fasi ben distinte, la prima coinvolge il personale addetto alla manutenzione tecnica dei due Gruppi di Volo, che passano sotto il controllo del neo costituito reparto, la seconda fase vede invece anche il passaggio del personale addetto alle linee di volo, ovvero i crew chief, al GEA.
Il GEA attualmente è diretto dal Tenente Colonnello Giuseppe Calligaris che è il responsabile della pianificazione, direzione, coordinamento e controllo delle attività di tutta la struttura ed è coadiuvato da un Direttore Tecnico. Egli dipende direttamente dal Comandante di Stormo, i compiti attuali assegnati all’ente manutentivo sono quelli di assicurare l’efficienza tecnica ed operativa dei velivoli in carico al 51° Stormo, che avviene tramite una struttura composta da nove sezioni distinte, da un Ufficio Tecnico e da una segreteria. I velivoli che attualmente volano ad Istrana e sono gestiti dal GEA sono ovviamente l’AMX in carico al 103° e 132° Gruppi, ma troviamo anche altri tipi di velivoli che invece sono in carico alla Squadriglia Collegamenti: l’MB 339A, l’AB 212 e infine l’NH 500E
Il personale del GEA, altamente qualificato, si suddivide in varie “branche”: avionica, elettromeccanici, montatori, armieri, motoristi a loro volta suddivisi in altre divisioni in base al velivolo su cui sono specializzati. Tutti gli specialisti in forza al GEA si occupano per la mansione di competenza ad effettuare le ispezioni direttamente in linea di volo, oppure in hangar, in linea di volo sono i classici controlli pre-volo e post-volo e piccoli interventi, mentre all’interno delle strutture coperte vengono effettuate le ispezioni di 1° Livello Tecnico (500 ore), i check periodici e le sostituzioni di parti inefficienti con relativo smontaggio e rimontaggio del pezzo, ricordo che per le ispezioni “pesanti” il velivolo viene mandato sul vicino aeroporto di Treviso Sant’Angelo dove è presente il 3°RMV. Per un supporto specialistico presso il GEA è sempre presente un tecnico della ditta Alenia Finmeccanica che si occupa della linea AMX, mentre per la linea elicotteri eventuali tecnici della ditta AgustaWestland vengono chiamati all’uopo.
Uno degli impegni che maggiormente obera il personale manutentivo è quello delle missioni estere, dove è necessario un grosso dispendio di energie per supportare le linee di volo che operano in zone remote come quella mediorientale dell’Afghanistan.
Essendo il GEA un sistema complesso non posso esimermi dal dire che ci sono anche altri servizi tecnici, pur non occupandosi direttamente della manutenzione svolgono però altri compiti di primaria importanza per il corretto funzionamento dell’aeroporto, questi sono il Magazzino MSA (Materiali Speciali Aeronautici), i Servizi Tecnici Generali, i barrieristi che si occupano dei sistemi di sicurezza delle piste e per finire gli addetti che assistono i velivoli di passaggio.
Per ultima, ma non per importanza, un’altra caratteristica di elevata professionalità del personale del GEA è quella di essersi impegnato con competenza e passione al restauro storico di alcuni “pezzi rari” della storia aeronautica come il Macchi MC.200 e l’F 84G esposti al Museo di Vigna di Valle, nonché il recupero e il restauro di un velivolo F 100 Super Sabre attualmente utilizzato come Gate Guardian presso l’aeroporto di Aviano.
51 stormo image 34
51 stormo image 35

 English translation

work in progress