14° Stormo

14 stormo image 85
Il P 180 Avanti è un aereo da trasporto executive da sei a nove passeggeri progettato e costruito dalla ditta italiana Piaggio Aero. La progettazione di questo particolare velivolo è iniziata nel 1979 e si è conclusa 10 anni dopo.
Il progetto è stato sviluppato in collaborazione con la Learjet (ora Bombardier Aerospace) a partire dal 1982 e conclusa nel 1986, l’anno del primo volo, mentre nel 1990 il velivolo ottiene l’importante certificazione da parte della FAA (Federal Aviation Administration) per la commercializzazione del velivolo negli Stati Uniti.
La prima di 12 fusoliere è stata costruita negli stabilimenti di Wichita (Kansas) con parti della H&H Parts e della Plessev Midwest e poi inviata per via aerea in Italia per l’assemblaggio finale. La società fondata ad hoc “Avanti Aviation Wichita” fallì nel 1994 creando seri problemi al progetto. Solo l’ingresso di un gruppo di investitori nel 1998 guidati da Piero Ferrari permise la ripresa in grande della commercializzazione e della produzione, infatti nel 2005 è stato consegnato il 100° esemplare.
Nel 2004 è stato successivamente lanciata la serie Avanti II.
Il P 180 ha avuto come cliente di lancio l’Aeronautica Militare, che ne ha ricevuti 15 esemplari della serie I, successivamente ha conseguito un importante successo di vendite soprattutto nel settore del trasporto privato e come aerotaxi. Ad oggi sono stati consegnati più di 200 esemplari in tre continenti (Europa, Americhe e Asia).
Il P 180 ha trovato anche nelle forze armate nazionali ed enti governativi un buon riscontro, Aeronautica Militare con 15 esemplari, Marina Militare con tre esemplari, Esercito con tre esemplari, Guardia Costiera con un esemplare, Vigili del Fuoco con due esemplari, Corpo Forestale con un esemplare, Polizia e Carabinieri con un esemplare ciascuno, Guardia di Finanza con due esemplari, Protezione Civile con due esemplari, infine l’ENAV che lo usa per le calibrazioni dei sistemi di radioguida degli aeroporti civili. Questi velivoli sono configurabili in versione solo passeggeri, da trasporto, da trasporto medico o in combinazioni tra queste; alcuni sono stati modificati con l'installazione di apparati di sorveglianza FLIR (Forward Looking Infrared) ad infrarosso per meglio assolvere i compiti istituzionali degli utilizzatori. Altri utilizzatori istituzionali sono il governo canadese, che utilizza alcuni esemplari presso la Royal Canadian Mounted Police, e il governo polacco che impiega due velivoli per il trasporto sanitario e per interventi di urgenza, grazie ad una configurazione degli interni studiata appositamente.
14 stormo image 86 14 stormo image 87 14 stormo image 88
L’Avanti è motorizzato con due turboeliche spingenti PW PT6A-66 installate su di un ala posta in prossimità della mediana della fusoliera. Questa particolare configurazione prevede una posizione arretrata dei motori, nella parte posteriore della cabina passeggeri.
Questa scelta di installare delle eliche spingenti è caratteristica dei modelli della Piaggio, basta ricordarsi dei predecessori P 136 e P 166, ma nasce anche con l’obbiettivo di abbassare i livelli di rumorosità in cabina, in quanto i dischi di rotazione delle eliche nei turboelica sono la fonte maggiore di rumore, nel P 180 esse vengono a trovarsi fuori dalla fusoliera occupata dai passeggeri.
Questa scelta progettuale porta alla generazione di una particolare impronta sonora inconfondibile, causata dall’interferenza aerodinamica degli scarichi dei motori con le eliche stesse.
L’impennaggio e di tipo a “T” dove sono presenti due alette anteriori fisse con angolo di diedro negativo e prive di superfici di controllo. Una particolare caratteristica del velivolo sono le due alette canard poste sul radome anteriore, anche se la dicitura “canard” è impropria in quanto esse sono prive di superfici mobili di controllo, quest’ultime sono infatti di tipo convenzionale, cioè ripartite tra l’ala principale, stabilizzatore ed equilibratore di coda. La configurazione particolare delle “tre” superfici alari consente ad entrambi di fornire portanza, a differenza di quanto accade nelle configurazioni classiche dei velivoli dove, lo stabilizzatore del piano di coda crea una forza diretta verso il basso volto a contrastare il movimento che tende a far alzare la prua dell’aeromobile, generato dal normale accorgimento di porre il centro di gravità più avanzato rispetto al centro delle forze di portanza, per migliorare la stabilità dinamica longitudinale.
14 stormo image 89
14 stormo image 90
L’angolo di incidenza delle alette anteriori è impostato in modo da causare lo stallo aerodinamico prima che lo stesso fenomeno accada all’ala principale, producendo un effetto automatico di abbassamento del muso che rende la perdita di portanza per il velivolo. La configurazione scelta con angolo diedro negativo deriva dalla necessità di evitare che la turbolenza causata alteri il flusso aerodinamico in entrata alle prese d’aria dei motori o che investi l’ala principale, oppure lo stabilizzatore orizzontale.
La configurazione peculiare del P 180 a tre superfici portanti è stata brevettata con il nome di “Three Lifting Surface Configuration” (3LSC).
A metà degli anni duemila è stata introdotta sul mercato una versione migliorata denominata Avanti II, tra le sue caratteristiche c’è una nuova versione del motore PT6, che gli consente di aumentare di 11 nodi la velocità massima, mantenendo inalterato il consumo di carburante, inoltre è stato innalzato a 12.100 libbre il peso massimo al decollo con significativi guadagni di carico utile e autonomia.
Altre modifiche sono state introdotte soprattutto in cabina di pilotaggio, strumentazione digitale integrale e configurazione “glass cockpit”, tre schermi LCD dove vengono visualizzate tutte le informazioni generate dai sensori, i parametri di volo, motori, sistemi velivolo e apparati avanzati di navigazione, anticollisione TCAS (Traffic Alert and Collision Avoidance System) e TAWS (Terrain Awareness and Warning System) e comunicazione. Una delle migliorie più importante introdotta è l’installazione di flap sulle alette anteriori comandate simultaneamente a quelle classiche dell’ala principale.

Caratteristiche tecniche

Apertura alare 14,03 mt
Lunghezza 14,41 mt
Altezza 3,97 mt
Peso massimo al decollo 5.239 kg
Impianto propulsivo due turboelica Pratt & Whitney PT6A-66 da 850 hp
Velocità massima 732 km/h
Tangenza 12.500 mt
Autonomia 2.592 km
Equipaggio due piloti, un specialista, cinque/otto passeggeri

14 stormo image 91
14 stormo image 92

 English translation

work in progress